PDF Stampa

Descrizione sintetica dei concetti fondamentali

 

La costruzione in legno è la sintesi dei criteri economici, ecologici e biologici nella costruzione di case residenziali ed edifici di qualsiasi tipo e dimensione.

In tempi di rapidi mutamenti tecnologici, economici ed ambientali è utile approcciarsi a tutte le possibilità offerte da quelle metodologie e/o tecnologie che meglio sanno rispondere alle difficili sfide della nostra epoca. E' fondamentale quindi, per risparmiare e vivere bene, aderire ad un criterio che ottimizzi questi concetti.

Quello che cerco nell’utilizzo di questo nobile materiale naturale è la possibilità di raggiungere un grado avanzato di industrializzazione del processo edilizio che mi possa portare fondamentalmente a: 1) ridurre i costi di produzione, 2) ridurre i costi di realizzazione, 3) garantire tutta una serie di parametri essenziali per avere un edificio di qualità.

1)       Ridurre i costi di produzione: attraverso la prefabbricazione è facile prevedere una filiera produttiva ottimizzata e veloce, riducendo i tempi e ottimizzando la produzione in fabbrica posso ottenere notevoli vantaggi economici ancor più se tutto il processo produttivo viene previsto e realizzato in-door, al momento del montaggio non si deve far altro che assemblare dei pezzi già predisposti in officina. Ad esempio se la procedura prevede la maggior parte delle opere dell’impianto edilizio realizzate in fabbrica, come ad esempio tutto quello che concerne l’impiantistica, quella elettrica, idraulica, demotica, ecc., in cantiere avrò molte meno operazioni da effettuare. Inoltre ho un controllo di qualità superiore, perché ogni operazione viene effettuata attraverso un sistema standardizzato e per mezzo di macchinari a controllo numerico;

1)       Attraverso la realizzazione in officina di tutti i pezzi dell’abitazione sono in grado di ottimizzare i tempi di montaggio, infilaggio cavi, ecc., inoltre una caratteristica essenziale del legno è che pesa molto meno di una struttura in latero-cemento, tutto ciò riduce la quantità di cls armato per le fondazioni, che nell’economia di un edificio sono una voce rilevante;

2)       I parametri essenziali che chiedo ad una costruzione prefabbricata in legno sono: a) riduzione dei ponti termici, b) alto isolamento termico, acustico ed elettromagnetico, c) durabilità nel tempo, d) capacità statiche antisismiche, e) resistenza al fuoco.

a)       il legno è notoriamente un materiale altamente isolante, in natura è forse il più adatto, naturalmente tutti i nodi dell’edificio essendo in legno non hanno praticamente ponti termici;

b)       il legno è un ottimo isolante termico, inoltre la stratigrafia delle murature a telaio sono realizzate interponendo lana di roccia e/o materiali naturali come il sughero, materiali con prestazioni di isolamento termico ed acustico molto elevate, inoltre il legno è ottimo per l’isolamento elettromagnetico;

c)       il legno ha una durata che varia da 500 a 1000 anni, costruzioni realizzate con questo materiale hanno una durata molto elevata;

d)       il legno garantisce un’alta resistenza agli agenti sismici, le log house sono garantite fini al 7° grado della scala mercalli. Il legno, con una resistenza paragonabile a quella del cemento armato ma con una massa cinque volte inferiore, creerà un sistema elastico e leggero: anche quando le tradizionali strutture antisismiche crollano il legno non può sbriciolarsi, nè spezzarsi. In Abruzzo, dopo il grave terremoto, hanno optato per costruzioni in legno;

e)       il legno massiccio ha una resistenza al fuoco REI 60, inoltre la stratigrafia delle pareti è costituita da materiali con capacità ignifughe molto rilevanti, come il cartongesso REI 120 e la stessa lana di roccia. Tuttavia la struttura in legno resiste al fuoco più a lungo perché le travi consumano lentamente, mentre il cemento armato contiene l'acciaio che alle alte temperature si rilassa rapidamente e fa crollare la struttura.

Sostanzialmente si possono affrontare due tipologie costruttive:

1)       la cosiddetta “log house” che letteralmente significa casa in tronchi, è rappresentata da edifici completamente lignei a tronchi sovrapposti e trova la sua massima espressione nelle regioni scandinave, che tradizionalmente costruiscono le loro abitazioni in questo modo, sistema ampiamente sperimentato e collaudato. E’ inoltre ampiamente utilizzato anche in altri paesi come Giappone, Russia, Stati Uniti e Canada.

2)       il sistema “a telaio” è costituito essenzialmente da un telaio in legno massiccio o a più strati, con l’interposizione di materiali isolanti e fonoassorbenti, le chiusure del pacchetto così formato generalmente sono effettuate con pannelli in OSB per gli esterni e pannelli in cartongesso per gli interni, all’interno viene collocato il materiale isolante e una sezione a parte è riservata per l’alloggiamento degli impianti.

 

 

 

 

Progetto di villa singola in legno

 

 

 

 

 

Progetto di 6 unità abitative